Mi serviva un tipo di cereale dalle caratteristiche diverse:
minor contenuto di glutine e privo di alcuna irradiazione nucleare o mutazione indotta. L'uso esagerato del frumento induce una sensibilizzazione della mucosa intestinale con conseguenze che tutti conosciamo: gonfiore addominale, aerofagia, stipsi o diarrea, cioè un intestino "malato". In una popolazione dove la dieta mediterranea è alla base della nostra cultura, è importante proporre una dieta alimentare dove il frumento sia presente. Alla luce di questi studi ho pensato di introdurre la farina di grano Akrux®.
I pazienti sottoposti a questo tipo di alimentazione, insieme all'uso di integratori specifici a base di propoli, hanno visto scomparire la patologia ed in altri casi, la riduzione in maniera sostanziale dei loro disturbi gastrici.


Désirée Caponetto
Biologa Nutrizionista specialista in Patologia Clinica

Gli esperti dicono di Akrux®

  • 1
  • 2
  • 3

Dott.ssa Lidia Mosca

Opinione sui grani antichi della dott.ssa Lidia Mosca, nutrizionista a Bologna, ...

Continua...

Dott. Domenico Pignone

Strampelli, Vavilov e le risorse fitogenetiche

Continua...

Prof. Luciano Pecchiai

   Primario patologo emerito dell’ospedale dei bambini “Vittore Buzzi...

Continua...

Dott. Pietro Corcella

  Naturopata e Biochimico dell'Alimentazione e Medicina Tradizionale Medit...

Continua...

Dott. Fabio Ambrosi

  Formatosi in fitoterapia medica nel Regno Unito; naturopata di formazion...

Continua...

Prof. Giovanni B. Quaglia

Innovazioni “antiche” nel settore della cerealicoltura

Continua...

News

Ipersensibilità al frumento, celiachia e grano Creso

Nel 1974 il grano Cappelli venne esposto ai raggi gamma di un reattore nucleare per provocare una mutazione genetica. Dopo questa mutazione si ottiene un cereale più produttivo; nano, da 180 cm si passa agli 80-100 cm eliminando il problema...

Continua...