Nazareno Strampelli Nazareno Strampelli

L'agronomo Nazareno Strampelli

Nacque a Crispiero (Mc) nelle Marche il 29 maggio 1866. Compì i suoi studi universitari presso la facoltà di Agraria di Pisa, laureatosi insegnò all'Università di Camerino per poi passare a quella di Reggio Calabria.

Strampelli spese tutta la sua vita nel perseguire gli obiettivi che erano quelli di rendere le culture cerealicole più resistenti alle malattie, tutto questo si doveva trasformare in produzioni agricole più alte e redditizie per gli agricoltori.

Nel 1907 il Deputato del Regno D'Italia Raffaele Cappelli permise a Strampelli di effettuare delle semine sperimentali su dei campi di sua proprietà vicino Foggia, essendo lui stesso interessato all'agricoltura. Strampelli selezionò una varietà autunnale con buone qualità di adattabilità e adatta alla pastificazione. E' il grano che nel 1915 verrà chiamato “Senatore Cappelli” (in onore di Raffaele Cappelli) il padre di tutti i grani duri italiani.

Nazareno Strampelli fu considerato all'inizio del secolo scorso come il più grande esperto di agronomia e genetica delle piante.